Gin Tonic and Daisies

Ti immagino che vai al supermercato

Sali le scale mobili

I tuoi occhi per sempre pieni di gioia e di speranza

Sorridono

Le tue labbra, un po’ sospettose, guardano in basso

Poi tutto il resto

La borsetta, il telefono.

Ti sembra tutto un po’ bizzarro, in questa vita bizzarra che tu siccome sei per sempre forte, ami e ami ancora.

E ci porti per mano attraverso le scale

A fare la spesa.

E di sera?
Vestita di gala
Un abito bianco

Sbocciata, una rosa sul fiume

Abbracci, il suono più bello.

I picture Thou, going at the mall
Take the escalator

Up

Thy eyes forever full of joy and hope
They smile

Around

Thy lips, suspicious, they look

Down

Then, everything else
Your handbag, your phone. A buzzing crowd.

It’s all a touch bizarre to Thou, in this bizarre life that Thou, for Thou art ever strong, Lovest and still Lovest.

And take us by the hand
Up through the stairs

For shopping.

And in the night?
Gala dressed
A white slip dress

Blooming, Thou pink bright river rose

Huggest, the brightest sound.

Super Toxic Raw Berry

Raggiunta la giusta età

Il cuore ti viene strappato dal petto,
Squarciati i tuoi seni

Perché sei matura

E come il sangue di una fragola
Siamo pronti a morderne

Le rosse lacrime

Mentre batte

Nelle nostre bocche

Perché il tuo piacere spina venomosa ci porti alla pazzia, e ci uccida.
Così come vuole la nostra moneta.

The right age is reached

Torn from your chest, your Heart
Ripped off your breasts

For you are ripe

And like a strawberry’s blood and flesh
We are ready to bite

The red tears

As it beats

In our mouths

For your pleasure venomous thorn To drive us to madness, and kill us.
As our coin demands.

Dye

When we will stop trying to own males is a distant dilemma,
I hope to fix with poetry which is a delayed lemma

And cheap rhymes

Why wine maddens lovers
And Madden lovers whine.

Permessi

Dovreste essere verde scuro cupo quando fa sera, e vedere la ronda delle urne nella notte secca.

Cogli che hai saputo potere

La nobiltà del trucco

Come una balena che viene risorta
In un innocente deserto di anime

La tua tristezza mi invoca
O dea alata e circense
Affinché nel mezzo dei miei banchetti
Che durano secoli

Guarderemo il suono ridendo
Lagrimando
Rimpiangendo il passato

Nudi.

Ho perso il tempo più prezioso

Rilanciati ancora nella fiamma
Essere sfuggito all’essenza degli antichi immortali.

Come un abito sgualcito
Dimenticato per colpa del vino

Ogni mia macchia
Mi inebria
Perché mi tocca ciò che non osavi
Farti entrare in bocca.

Resta

Questo è il momento in cui mi sento a terra. Anche tu mi hai abbandonato?

Tante persone si sentono sole, in questo momento, e io non so se sono uno di loro.

Purtroppo nella vita in tante cose faccio fatica a capirmi, con gli altri. Rimane sempre un buco di comunicazione, una specie di vuoto dell’anima. Prima sono piccole bollicine, poi si coagula e diventa l’orrore che tutti proviamo.

Adesso mi rendo conto di una cosa: non ha nessuna importanza. Anche se mi sento solo, va bene così. Se so che ogni tanto tutti lo sentono, se so che ogni tanto ti senti sola anche tu…

Questo diventa il mio modo di starti vicino.

La lingua sulla pelle

“Se io ora ti vedessi ti direi “ti amo” e me ne andrei
Solo per vedere che fai”

Chi lo sa
Forse ululerei alla luna

“Se io ti lasciassi rispondere”

La mia bocca è più veloce delle tue gambe

Mi piacerebbe tanto che ogni tanto
Fosse veloce uguale.

Nova Vita

La tua bellezza immacolata, indistruttibile
Mi fa scrivere

Coraggiosa e timida e

Scarlatta

Come una rosa che sboccia di nascosto, lontana dalle altre
Ma fa commuovere tutti

Le albe che saranno

All’apice dello scoccare della mia ennesima ultima freccia di forza,

È proprio all’apice che mi hai detto

“Voglio andare a scherzare con la Morte, come faccio sempre ormai. Mi accompagni?”

E io mi sento pieno di coraggio quando lo capisco

Che sono sempre stato un cazzo di pagliaccio.

“Aspetta un secondo. Prendo il fucile.”